Di diete Dukan, Guia Soncini e i criteri di ricerca di Google

Qualche giorno fa ho scoperto che c’è gente che è arrivata su questo blog cercando una roba tipo “giornalista che studia la dieta Dukan e la prova” e la cosa mi ha indotta ad inveire contro i misteriosi criteri di Google Search più di quando qualcuno arrivò qua sopra cercando “sesso estremo con donne cannibali“: la giornalista che studia la dieta Dukan e la prova è Guia Soncini, Guia Soncini mi sta sul culo e sulle ovaie a cicli alternati (non perchè è stronza, perchè è palese che è una poser che fa la stronza perchè fare gli stronzi è figo e di moda nei circoletti radical scic).

Comunque, se proprio interessa, veniamo alla dieta Dukan: l’ho provata e a differenza della suddetta Soncini  trovo che sia una merda per una serie di motivi:

1. Pierre Dukan ha un bel nome e evidentemente “dieta Dukan” suona meglio di “dieta iperproteica”. Tuttavia Pierre Dukan non ha inventato niente di nuovo, non è un fottuto genio, e le diete iperproteiche esistono da almeno un decennio.

2. La dieta Dukan costa sia in termini economici che in termini di tempo, se si vuole conservare una varietà alimentare che consenta di non annoiarsi dopo la prima settimana. Se non siete degli altoborghesi  radscic con un sacco di tempo a disposizione e con abbastanza soldi da comprare le cose carine carine sul sito Dukan, tipo la Nutella Dukan e stronzate così, preparatevi a mangiare uova, carne, carne, uova, uova, carne, carne, uova (che non è compatibile con l’essere vegetariani/vegani e soprattutto spinge il fegato a suicidarsi impiccandosi all’appendice o affogandosi nella bile per disperazione).

3. Le famose crêpes di crusca d’avena. Anche seguendo alla lettera le indicazioni di Pierre D. su dosi, ingredienti e procedimento ed usando padelle antiaderenti superpiù nell’ottanta per cento dei casi verranno fuori delle cose con la consistenza di una frittata sfatta e il sapore del polistirolo espanso.

4. Vietato sgarrare altrimenti tocca fare il fastidiosissimo conteggio delle calorie. Pierre D. nel libro dice una roba del genere e una roba del genere, in termini pratici, è un controsenso. Con un pranzo, una cena e uno spuntino in stile Dukan si sta abbondantemente sotto le 1000 calorie al giorno, e ne restano almeno 100 o anche di più per “sgarrare” (per inciso, da brava fissata che ormai conosce a memoria le calorie di buona parte dei cibi conosciuti, vi dico che un cubetto di cioccolata al latte fa più o meno quarantatrè calorie – meno di un cucchiaio di olio extravergine di oliva)

5. Coca Cola Zero e Bottega Dukan. Da brava fissata col conteggio delle calorie sono una fan della Coca Cola Zero, che come suggerisce il nome, fa Zero calorie (aspetto la calata degli amici antimperialisti che vengono a sfracellare le ovaie sul fatto che compro Coca Cola e finanzio l’Occidente peggio delle Pussy Riot, ndr). La mia parte razionale però mi induce a fare un ragionamento semplice: come fa una cosa che ha lo stesso identico sapore della Coca Cola a non avere le calorie che ha la Coca Cola? Negli anni novanta andava la Coca Cola Light e uno ci credeva al fatto che era Light perchè faceva schifo. Stesso discorso vale per la bottega Dukan. La Nutella Dukan, e simili: come fa una cosa che ha il sapore della Nutella e la consistenza della Nutella a non avere le calorie della Nutella? A meno che non si tratti di aromi sintetici che in buona parte dei casi sono un’autostrada per Cancerland a scorrimento più veloce di venti sigarette al giorno, è impossibile.

6. Il metabolismo rallenta. La dieta Dukan se non è associata a tot ore di palestra/nuoto/sport alla settimana, non funziona (altrimenti, oltre a non consentire di perdere meno di tre o quattro chili, tutti i tristissimi mesi di uova e carne, carne e uova, e spruzzi di fiocchi d’avena spariscono nel giro di due pizze). Anche tutte le altre diete, associate a tot. ore di palestra/nuoto/sport sono efficaci. Quanto la dieta Dukan. E magari pure più sane.

Nota a margine: una volta pensavo che guarire dalla bulimia significasse smetterla con le abbuffate e smettere di vomitare. Niente di più sbagliato. Quando sarò guarita sul serio, smetterò di provare le diete Dukan, le diete del minestrone e compagnia cantante. Ma non so se guarirò mai sul serio.

Annunci

Informazioni su eveblissett

faccio cose, vedo gente, giro, conosco, mi muovo Vedi tutti gli articoli di eveblissett

4 responses to “Di diete Dukan, Guia Soncini e i criteri di ricerca di Google

  • Francesca Frigeri (@punto_fra)

    Tutte le diete “funzionano” se consistono nel mangiar meno e muoversi di più, non capirò mai ste minchiate che vanno/tornano di moda ciclicamente…

  • chand

    condivido il tuo pensiero sulla soncini … sulla dieta mi astengo, ma parteggio per una sensata diminuzione delle paranoie in materia di cibo: più nuoto pizza corsa e crepes meno conteggio lavorio mentale schifezze ingoiate ad ogni ora contro ogni logica metabolica:)

  • Rosario Dello Iacovo

    la dieta dukan per me fa schifo, ma un amico è dimagrito abbestia davvero in poco tempo. non so quanto sia un bene, ma a vederlo mi sembra che abbia perso dieci anni. io sono dimagrito 22 chili, accumulati in qualche lustro di alcol, cazzivari e bagordi, in circa 4 mesi. ma niente diete dukan, una normale dieta che mangi tutto, poco ovviamente, 5 volte al giorno e ti fai pure 10 km al giorno a piedi. e te lo dice uno che andava in scooter a comprare le sigarette a 200 metri da casa 😀

  • Rosario Dello Iacovo

    ah, anche allenamento, corsette, sauna. insomma mi sono dato da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: